NOSY BE

La nuova avventura

Nosy Be, una delle più belle isole dell’intero continente africano, è la nostra nuova meta; sito di nidificazione della tartaruga verde, è anche una interessantissima area di foraggiamento non solo della Chelonia mydas, ma anche della tartaruga embricata, che tra gli anfratti delle barriere coralline che circondano l’isola, trova il suo ambiente elettivo. Faremo delle uscite in barca per ammirare i cetacei che frequentano queste acque, prime tra tutti le megattere, che a settembre vengono qui a riprodursi. Un evento stagionale che assicura emozioni davvero mozzafiato, come l’incontro con lo straordinario squalo balena.

 

MADAGASCAR 

LA MAGIA DELL’ISOLA CONTINENTE

Dieci giorni alla scoperta

dei grandi vertebrati marini

 

Sul Tropico del Capricorno, al largo delle coste del Mozambico, circondata da un mare paradisiaco, si erge la quarta isola più grande del mondo, il Madagascar; definita anche isola continente per la ricchezza dei suoi ambienti e per la grande biodiversità che caratterizza il suo territorio, basti pensare agli innumerevoli endemismi, il Madagascar può vantare anche una straordinaria bellezza marina: tartarughe, megattere, delfini, squali balena, nuotano nelle sue acque circondate da barriere coralline.

I biologi di Hydrosphera vi accompagneranno in questo viaggio dove la natura si svela in tutta la sua magnificenza

Nosy Be è un’isola vulcanica dalla superficie di oltre 300 kmq appartenente all’arcipelago malgascio e situata nel Canale del Mozambico, a circa 4 miglia dalla costa nord occidentale del Madagascar.

La sua storia geologica, le acque calde del Canale di Mozambico, la protezione del Massiccio di Tsaratanana ed il clima tropicale che regola le stagioni, fanno di Nosy Be un’isola con una fauna ed una flora eccezionali, uno scrigno di endemismi, tra i quali, solo per nominare i più caratteristici, spiccano i lemuri, le rane, i camaleonti e le farfalle, che ben giustificano la sua reputazione di piccolo paradiso.

Nosy Be è anche chiamata isola dei profumi, grazie alle fragranze emanate da piante e spezie quali L’Ylang Ylang, il caffè, la vaniglia, il cacao, il pepe, il geranio, la cannella, il frangipane, e molte altre.

In mare da agosto ad ottobre, si può assistere al grande raduno delle balene. L’Oceano Indiano offre uno fra gli spettacoli naturali più entusiasmanti del pianeta.

Centinaia di questi cetacei, durante i mesi dell’inverno australe, compiono la consueta migrazione dall’Antartide alle acque temperate del Madagascar. Le tiepide acque intorno a Nosy Be rappresentano un tratto di mare libero dai loro naturali predatori e luogo ideale sia per il corteggiamento sia per lo svezzamento dei cuccioli, prima diriprendere la strada per l’Antartide. In questo periodo le megattere (Megaptera novaeangliae) attraversano il Canale di Mozambico e con le loro evoluzioni e i loro canti rendono le uscite in mare un’esperienza imperdibile.

Da Ottobre a Gennaio l’abbondanza di plancton e l’acqua dalla temperatura più alta forniscono le condizioni ideali per l’avvicinamento dello squalo balena (Rhincodon typus), il pesce più grande del mondo. Le tartarughe marine intente a foraggiarsi o a deporre le uova sono invece presenti tutto l’anno.

 

ESCURSIONI ALLE ALTRE ISOLE

La base è in una casa a Nosy Be, da dove, in barca, ci sposteremo verso Nosy Sakatia e la splendida e più distante Nosy Iranja.
1) Nosy Sakatia, conosciuta anche come l’isola delle orchidee dista 1Km dalla costa ovest di Nosy Be, è protetta dal Ministero dell’Ambiente e riconosciuta come Riserva Naturale. La sua vegetazione è caratterizzata da alberi da frutta come Banane, Jack Fruit, Caffè, Vaniglia, Cocco, Ananas, Avocado, Anacardi, Manghi, Papaya e Goiaba, le sue calette di sabbia corallina sono alternate a formazioni rocciose con intorno barriere coralline perfette per lo snorkeling e che rappresentano anche una area di foraggiamento per le tartarughe marine. In base alla marea, l’area antistante l’isola, verrà esplorata osservando gli esemplari durante l’alimentazione e raccogliendo dati sul comportamento, sull’uso dell’habitat, sul sex ratio ecc., sfruttando la tecnica della fotoID.
2) Nosy Iranja situata a sud ovest di Nosy Be, è raggiungibile in un’ora e venti circa di motoscafo. L’isola, è in realtà costituita da due piccole isole, Nosy Iranja Be (200 ettari) e Nosy Iranja Kely (13 ettari), collegate da una sottile lingua di sabbia bianca attraversabile e visibile solo durante la bassa marea. Considerata una perla per la sua acqua cristallina e la sua sabbia bianchissima, è un sito di deposizione della Chelonia mydas, meglio conosciuta come tartaruga verde, e qui verremo per assistere alle deposizioni ed alle schiuse. Ovviamente gli eventi non sono garantiti, un po’ di fortuna è sempre necessaria…In questo paradiso sarà possibile stare a stretto contatto con la natura lontano dalla tecnologia e dai ritmi della vita di tutti i giorni. Alloggeremo in capanne di legno sulla spiaggia fornite di materasso, lenzuola ed una zanzariera, con bagni in comune. Senza corrente elettrica ed internet si potrà godere appieno del cielo stellato e del rumore del mare, staccando per un attimo dal resto del mondo. Poiché la distribuzione delle tartarughe nell’area è poco conosciuta, sono previste delle esplorazioni nelle zone limitrofe per ottenere un quadro quanto più completo della situazione.

COSA FARAI

• Parteciperai a lezioni teorico/pratiche di biologia, conservazione e comportamento di tartarughe marine, cetacei e squali

• Parteciperai al monitoraggio delle tartarughe marine sia in acqua che in deposizione

• Parteciperai alle uscite in mare per l’avvistamento delle megattere. dei delfini e dello squalo balena

• Scoprirai la fauna e la flora di un’isola meravigliosa

• Trascorrerai due notti sulla spiaggia di una splendida e piccola isola scelta dalle tartarughe marine per nidificare. Dormirai, poco (le tartarughe depongono prevalentemente di notte…) in una capanna di legno sulla spiaggia, riscoprendo sapori ed emozioni ancestrali.

• Farai snorkeling sulla barriera corallina

• Se vorrai, ci aiuterai nella raccolta dati

Alloggio
In una casa nella zona di Ambondrona, con bagno in comune o in camere da due con bagno privato a seconda della disponibilità e del periodo. Lo staff alloggerà nella stessa casa o nelle vicinanze.